• L’anno liturgico e le sue feste

    Da tempi antichissimi l’anno liturgico bizantino inizia in settembre; un tempo, il primo di settembre era anche l’inizio dell’anno ufficiale civile, forse per un collegamento alla tradizione ebraica che fissava il capodanno in un periodo compreso tra settembre e ottobre.
    Come detto in un’altra sezione di questo capitolo, questo periodo corrisponde al tempo liturgico dell’Oktoichos (che si prolunga fino, indicativamente, alla fine di gennaio) e la Lirurgia domenicale segue il ciclo degli 8 toni, i cui tropari e kondak ripropongono il tema pasquale.
    Forse vale la pena riflettere sul signiificato dell’anno liturgico che nei secoli ha dato senso e santificato la vita di milioni di uomini…riflettere per cercare di comprendere questo stupefacente organico tessuto di feste che conferisce a ogni stagione dell’anno una particolare sfumatura, una particolare profondità: la luce del Natale, la luminosa mestizia della Quaresima, da cui sotteranemente, inavvertitamente scaturisce la gioia della Pasqua, le feste dll’Ascensione della Pentecoste, colme del sole dell’estate, la profonditù densa di presentimento autunnale della Trasfigurazione e della Dormizione…una cosa è chiara: l’uomo non può vivere senza feste, senza festeggiare…(nella loro vera essenza) gli sforzi e la stanchezza del lavoro non vengono semplicemente coronati dal successo materiale ma si trasfigurano in una forma di libertà, di gioia, di pienezza di vita…così la festa, nella sua primigenia profondità,:è una forma di liberazione della vita dal potere della legge, delle necessità irrevocabile.
    (A. Schemann, “i passi della fede”, Ed. “La casa di Matriona” – per acquistare il libro clicca qui)

    Le “grandi feste” dell’anno liturgico che vengono comunemente celebrate sono 12, a cui si aggiunge la “feste delle feste”, la Pasqua.

    Le 9 feste a data fissa sono:

    • 8 settembre: natività della SS. Madre di Dio e sempre Vergine Maria
    • 14 settembre: esaltazione della Santa Croce
    • 21 novembre: presentazione al Tempio della Madre di Dio
    • 25 dicembre:Natività nella carne del nostro grande salvatore Gesù Cristo
    • 6 gennaio: Teofania
    • 2 febbraio: presentazione al Tempio di Gesù
    • 21 marzo: Annunciazione
    • 6 agosto: Trasfigurazione
    • 15 agosto: dormizione della Madre di Dio
    12 Feste e Pasqua

     

    Le 3 feste  a data mobile sono:

    • Entrata in Gesrusalemme
    • Ascensione
    • Pentecoste

    a queste utime, come detto, va aggiunta la Pasqua.

    E’ così che nella vita cristiana, l’uomo si riscopre creatura di Dio…affinchè il tempo dell’uomo diventasse tempo di Dio occorreva che il tempo di Dio diventasse tempo dell’uomo.

    LA NUOVA EUROPA

    Il portale di informazione indipendente della nostra associazione
    Vai al sitoVai al negozio
    error: Alert: Contenuto protetto...